LAZIO-FROSINONE: LE MIE PAGELLE

Strakosha 6: talmente inoperoso che passa tutta la partita a spizzasse su Instagram le infinite storie de Fedez e della Ferragni.

Wallace 6: c’è da capillo, Fortuna. Perché trovasse de fronte quelli del Frosinone dopo che hai annullato CR7, è come pranza’ da Cracco e poi anda’ a prende er caffè al McDonald’s. E lui torna a esse er Wallace che tutti amiamo, alternando cose discrete a qualche Cassata delle sue.

Acerbi 7,5: al centro della difesa avremmo pure perso in eleganza ma abbiamo acquistato in leadership e tigna. Sbroglia situazioni delicate con la nonchalance dei migliori e va pure vicino al goal. Perché Francesco Acerbi non è un difensore normale: è Stefan de Vrij che incontra Chuck Norris.

Radu 7: a sinistra, insieme a Lulic, je riesce tutto. Con una forma così, sarebbe in grado de riporta’ ar governo pure er PD.

Marusic 6: impacciato come Alvaro Vitali di fronte alla Fenech nuda.

Lulic 8: con Luis Alberto che sta a accompagna’ i figli a scuola a Siviglia e Milinkovic indeciso se prende un attico a Torino, un monolocale a Milanello, una villa a Manchester o un seminterrato a Madrid, è lui il vero trequartista della Lazio. Parte dalla fascia e fa tutto: il terzino, l’ala, il regista e l’assist man. Più importante lui, del social media manager della Ferragni sabato sera. E ho detto tutto.

Leiva 6: efficace come l’Autan contro le zanzare, nelle sere d’agosto.

Parolo 6: prende il palo di testa a botta sicura e fa un paio de recuperi a centrocampo su Chibsah, co’ ‘na grinta e un veleno che pare uno appena iscritto ar Ku Kux Klan. Oppure un parente stretto de Salvini.

Milinkovic-Savic 6: l’uomo più desiderato dell’estate è ancora in rodaggio e alterna cose deliziose a errori madornali. Se narra che quando la Ferragni ha scelto la data delle nozze, ha chiamato Fedez e j’ha detto: “Amo’, anziché ad agosto, famo che se sposamo er primo weekend dopo la fine del calciomercato. Perché co’ sta storia della cessione de Milinkovic, sui giornali nun ce se inculerebbe nessuno”.

Luis Alberto 6: nel primo tempo è fuori luogo come Turone in un gruppo FB dedicato ai goal regolari. Nel secondo se ricorda dei piedi e soprattutto del numero che porta sulle spalle e regala alla Lazio i primi tre punti della stagione. Mezzo voto in meno pe’ ave’ rinunciato ar paja e fieno in testa.

Immobile 6: certi errori da Ciro nun te l’aspetti. Ma è pure vero che da Lulic, i compagni nun s’aspettano mai la giocata più lineare. Pe’ sta volta, Ciru’, te perdonamo.

Murgia sv: dà er cambio a Milinkovic che doveva anda’ a firma’ er rogito pe’ le quattro case comprate st’estate.

Badelj sv: entra solo perché così i romanisti davanti alla tv sentono per l’ennesima volta la parola “Milan” nel giro de un paio de giorni. E, ancora sotto shock per la doppietta de Defrel, se rimettono a piagne.

Caicedo sv: sull’onda del successo di “The Ferragnez”, insieme a Fortuna Wallace, er poro Felipe ha dato vita a “The Wallaicedo”, er gruppo dove pote’ insulta’ a buffo tutti i giocatori della Lazio.

Inzaghi 6,5: la Lazio di quest’anno pare meno sbilanciata in avanti e alla ricerca costante di un equilibrio tra i reparti che, sono sicuro, arriverà. Ieri, contavano solo i tre punti. E tre punti sono arrivati. In un campionato dove la figura di merda è dietro l’angolo pe’ tutte (Juve a parte), la Lazio, che ha avuto il solo torto di giocare le prime due partite contro le più forti del campionato, come al solito dirà la sua. E i Laziali, quelli veri, non hanno mai smesso di crederci.

AVANTI LAZIO

AVANTI LAZIALI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...